Le truffe più fantasiose e divertenti ai Casinò

Che cosa ci fanno 3 italiani e un francese in un Casinò? Una truffa! No ma questa non è una barzelletta è successo davvero! In questo articolo vorrei tralasciare un po’ i soliti argomenti per portarvi un po’ di umorismo e leggerezza raccontandovi le storie più famose e divertenti di alcuni giocatori d’azzardo che hanno tentato la sorte non tanto per vincere in un casinò ma per rubacchiare qualche soldo utilizzando mezzucci fantasiosi. Ma saranno funzionati davvero questi metodi per sbancare i Casinò? Vediamo un po’ di raccontarveli!

Nella prima storia infatti ci sono proprio un gruppo di furbetti composto appunto da italiani e un francese i quali hanno provato a truffare un Casinò fisico utilizzando delle lenti a contatto. Siete curiosi vero di capire in che modo usando le lenti a contatto si può ingannare un Casinò? Ebbene loro ci hanno provato ed ecco come: questa banda di furbacchioni si sono ingegnati un metodo piuttosto geniale utilizzando come attrezzatura delle lenti a contatti speciali e un inchiostro invisibile. Ebbene l’inchiostro invisibile serviva per segnare alcune carte, mentre le lenti a contatti per riuscire a vedere i segni di questo inchiostro. Dopo studiato e preparato questa attrezzatura questi geni si recavano in un Casinò e si disponevano di fronte ai tavoli verdi giocando normalmente e toccando con le mani le carte più importanti esse venivano segnate sul retro con questo inchiostro invisibile, in questo modo gli altri complici durante il gioco erano in grado di vedere quali erano le carte più importanti. Come metodo direi che era anche piuttosto geniale siccome questi amici erano riusciti anche a vincere qualcosa però non era altrettanto geniale il fatto di andare a giocare sempre allo stesso Casinò dove quest’ultimo si è insospettito non spiegandosi il fatto che questa banda di amici riusciva a vincere sempre nei loro tavoli. A questo punto il proprietario del Casinò ha fatto scattare un’indagine dove si è scoperto che alcune carte erano imbrattate da una speciale sostanza invisibile all’occhio nudo ma visibile con alcune lenti speciali e visionando poi i filmati delle telecamere di sicurezza sono riusciti a individuare i responsabili. Morale della favola? Questi 3 italiani e il francese avranno avuto tanto tempo per giocare a carte in un carcere dopo essere stati arrestati.

E di storie assurde simili a questa dove molti personaggi hanno tentato di truffare un Casinò in maniera piuttosto goffa ce ne sono parecchie. Volete che vi racconto la storia dell’ubriaco che tenta di derubare un Casinò? Cera una volta un ubriaco, anzi un finto ubriaco, infatti la strategia per vincere al casinò consisteva proprio quella di fingere di esse ubriaco presentandosi in un tavolo verde non tanto per giocare ma piuttosto per comportarsi in maniera goffa. Qual era il piano? Secondo un genio che ha provato a usare questo metodo il piano era quello di comportarsi in maniera goffa mentre piazzava le sue puntate in modo tale da confondere un po’ i croupier e nel momento giusto di accaparrarsi le fiches delle perdite prima che venissero incassate dal banco. Direi che questa è una strategia piuttosto folle oltre che ridicola e infatti venne subito scoperto.

E sono stati tanti altri  coloro i quali hanno tentato di truffare un Casinò con i metodi più disparati ma alla fine hanno sempre fallito. Mi raccomando di non imitare mai questi metodi ma di usarli piuttosto solo come storie o barzellette da raccontare agli amici.   

Scroll to top