Decreto Digità e Stop pubblicità al gioco

Il 15 Luglio 2019 è stata una data importante per il settore dei giochi, anzi si può dire che è una data rivoluzionaria siccome proprio a partire da quel giorno il settore del Gambling cambierà e non di poco soprattutto dal punto di vista della sua sponsorizzazione. Infatti proprio dal 15 luglio è entrato in vigore il decreto dignità firmato da Mister 5 stelle Luigi Di Maio. <<Ma che cosa centra Di Maio e la politica con il gioco d’azzardo?>> Centra eccome perché purtroppo questo decreto colpirà anche il nostro settore siccome in uno dei punti di questo decreto è ben specificato il divieto di pubblicità al gioco d’azzardo in ogni sua forma e modo.

Giovanni Endrizzi – uno degli esponenti del movimento 5 stelle – ha voluto spiegare questa presa di posizione dicendo che vietare la pubblicità è stata una misura soprattutto etica siccome il gioco è un rischio per la salute molto alto e per questo motivo va combattuto alla radice in modo tale da proteggere sia i giovani e sia i ludopatici che vorrebbero smettere. Le pubblicità, aggiunge Endrizzi, sono soltanto una forma di diseducazione che incita i giovani a pensare di diventare ricchi e sistemarsi piuttosto che puntare su se stessi.

Ovviamente c’è anche chi è contro a questo decreto come ad esempio Andrea Tronzano – Assessore del settore produttivo della regione Piemonte – il quale è preoccupato soprattutto sui posti di lavoro di questo grande settore come il gioco d’azzardo. Egli infatti sostiene che questo decreto andrà a colpire soprattutto le Aziende che investono legalmente in questo settore e prevede più di 5 mila persone che lavorano onestamente escluse dal posto di lavoro.

Anche un noto ricercatore come Andrea Vavolo sembra sposare le perplessità di Giovanni Endrizzi rincarando la dose dicendo che oltre alla perdita di migliaia di posti di lavoro questo decreto potrebbe anche portare all’impoverimento delle casse delle Stato siccome attualmente il gettito del gioco d’azzardo è sui 7 miliardi di Euro e nel caso in cui questo gettito diminuisse scatterebbe un grande peso di ben 234€ di costi a famiglia. In oltre Vavolo sostiene che già dal 2016 il settore del gioco è entrato in crisi a causa di varie strette fiscali le quali sono poi proseguite nel corso del tempo e che non hanno fatto altro che incrementare la perdita occupazionale e che con questo decreto dignità le cose saranno destinate a peggiorare ulteriormente.

A prendere parola sul decreto dignità è stato anche Vincenzo Guggino il quale è forse l’unico più preparato ad affrontare questo argomento siccome si tratta del Segretario dell’Istituto di autodisciplina pubblicità il quale ha il compito di regolamentare i contenuti delle sponsorizzazioni. Ebbene anche Guggino che è il massimo esperto in materia attacca il Decreto Dignita sostenendo che questo non è lo strumento giusto per combattere il gioco patologico perché non consente di distinguere il gioco legale da quello non legale e che al contrario la pubblicità potrebbe essere invece un ottimo strumento per informare i cittadini e soprattutto educarli. Dal punto di vista del Segretario Istituto di autodisciplina pubblicità quindi la censura su questo settore sarebbe da evitare e che sarebbe molto meglio invece lanciare messaggi pubblicitari positivi, informativi ed educativi.

Insomma il 15 luglio si è aperta una nuova era sul settore del Gambling e chissà che cosa succederà? Diminuiranno i posti di lavoro? Lo Stato perderà buona parte degli incassi derivanti dal gioco? Le Aziende emigreranno all’estero? L’unico modo per saperlo è di rimanere sintonizzati su Casinò Sicuri siccome cercherà di tenere sotto controllo questa situazione.

A proposito di Casinò Sicuri ci sarebbe da dire che anche molto prima di questo Decreto Dignità noi abbiamo cercato di essere sempre molto corretti dal punto di vista etico offrendo ai nostri lettori un’informazione a 360° su questo settore e offrendo loro anche un’adeguata educazione sul gioco patologico che è anzi uno degli argomenti i quali ci stanno più a cuore.

Continuate quindi a leggerci perché soltanto con Casinò Sicuri avrete la possibilità di nformarvi sul settore del Gambling in modo corretto, etico e professionale.

Antonio Riccardi

Visualizza tutti i post di Antonio Riccardi
Dopo aver iniziato la sua avventura su Casinosicuri come commentatore, Antonio inizia a scrivere news ed articoli ed entra ufficialmente a far parte della redazione nel gennaio del 2012 con il suo stile inconfondibile ed i suoi articoli sempre piuttosto curiosi.

RACCOMANDATI DA NOI E VOTATI DA VOI

LEGGI LE RECENSIONI E SCEGLI IL CASINO ONLINE CHE PREFERISCI

LEO VEGAS

Nuova entrata fra i nostri casinò online raccomandati. Sicuro, affidabile e certificato ADM - questo è il casinò online di Leo Vegas, con 25 free spins omaggio ed il nostro personale approval.

VISITA LEO VEGAS

BetWay

Betway apre i battenti in Italia con una bella sezione sport e casinò, tutto in maniera molto pratica in un unico account. Bonus da 1500€ e 50 free spins senza deposito e certificazione ADM

VISATA BETWAY

EUROBET

La applicazione di Eurobet è fra le migliori in Italia per giocare da smartphone, sia iphone o Android, sia casinò online che scommesse. Punto. Da provare e lasciare installata.

VISITA EUROBET

NET BET

Sicuramente da giocare per coloro a cui piace la semplicità di giocare sul web senza bonus in un account dove puoi trovare casinò online e scommesse online insieme in un unico account.

VISITA NET BET

STAR CASINO

Il migliore casinò online secondo i voti dei nostri giocatori, con un ottimo omaggio - bonus cashback fino ad un massimo di 2000€ e 50 free spins no deposit, come offerta temporanea.

VISITA STAR CASINO

888 CASINO

Un nome, una garanzia. Il primo casinò online in assoluto, adesso anche con licenza AAMS. Fra i più amati dagli italiani e dalla nostra redazione. 20€ omaggio senza deposito.

VISITA 888

Scroll to top